PARTE BENE NEL 2007 ANCHE IL MERCATO DEI VEICOLI COMMERCIALI

E’ cominciato decisamente bene il 2007 per il settore dell’auto in Italia. Al dato positivo sulle immatricolazioni di autovetture in gennaio diffuso qualche giorno fa, si aggiungono oggi i buoni risultati delle vendite, sempre in gennaio, di veicoli commerciali comunicati oggi da Anfia ed Unrae.

Con 16.877 veicoli venduti il mercato fa registrare una crescita del 7,2% sull’anno passato, che è certamente un dato positivo, se si considera che ancora molto modesto è l’apporto degli incentivi alla rottamazione, molto opportunamente previsti dalla Finanziaria anche per gli autoveicoli commerciali.

Come sta avvenendo per le autovetture, anche per i commerciali gli incentivi non hanno fin qui avuto effetti significativi sulle consegne, ma hanno determinato un forte incremento di ordini. A partire da fabbraio e sopratutto da marzo vi dovrebbe essere però un impatto notevole pure su immatricolazioni e vendite. D’altro canto, se si considera che i dati diffusi oggi sui veicoli commerciali non sono, come si diceva, influenzati in maniera significativa dagli incentivi alla rottamazione, la crescita delle vendite di gennaio può essere considerata come un ulteriore segnale di tenuta del quadro economico generale in quanto, sulle decisioni di acquisto di beni di investimento come i veicoli commerciali, influiscono certamente le valutazioni degli operatori sulla situazione e le prospettive dell’economia.

L’esame delle vendite per marche di veicoli commerciali in gennaio conferma poi che anche in questo comparto del mercato auto, come in quello delle vetture, i prodotti italiani conseguono risultati superiori alla media del mercato.