BUONO ANCHE IL BILANCIO 2006 DEI VEICOLI COMMERCIALI (+8,3%)

Dopo il buon risultato del mercato delle autovetture

Dopo il buon risultato per le autovetture, il 2006 chiude in positivo anche per i veicoli commerciali. Secondo i dati diffusi oggi, nell’intero anno i commerciali venduti sono stati 234.088 con una crescita dell’8,3% rispetto ai 216.187 del 2005. Il dato del 2006 è particolarmente interessante anche perchè le vendite di un tipico bene d’investimento come i veicoli commerciali sono un importante indicatore congiunturale.
Il risultato del 2006 è dovuto al forte incremento delle vendite delle case nazionali che portano la loro quota di mercato al 57,1% dal 50,2% del 2005. In particolare rilevante è il risultato di Fiat Auto che, con una crescita del 19,5%, ha visto la sua quota salire dal 38,3% del 2005 al 45%.

Per quanto riguarda il 2007, dall’inchiesta congiunturale trimestrale sul mercato dei commerciali condotta a fine dicembre dal Centro Studi Promotor vengono indicazioni positive. I concessionari interpellati segnalano un significativo miglioramento nell’acquisizione di ordini. In dicembre il volume della raccolta è stato normale o alto per il 58% dei concessionari contro il 50% dello stesso mese del 2005. Decisamente positive sono poi le previsioni dei concessionari per l’andamento delle vendite a tre-quattro mesi, che in dicembre vengono ipotizzate in aumento o stabili sugli elevati livelli attuali dall’85% degli interpellati, mentre nel dicembre 2005 la percentuale corrispondente era del 73%. Sulle attese di sviluppo del mercato influisce anche il fatto che la Finanziaria prevede incentivi alla rottamazione non soltanto per le autovetture ma anche per gli autoveicoli commerciali. Si tratta di una decisione molto opportuna dal punto di vista ambientale in quanto vi è una forte esigenza di rinnovare il parco circolante dei commerciali, anche perchè questi mezzi vengono ampiamente utilizzati per i rifornimenti nei centri storici e quindi in aree a forte rischio di inquinamento.

Oltre che sul piano ambientale gli incentivi alla rottamazione per i commerciali sono però importanti anche per le case automobilistiche e i concessionari. Secondo il Centro Studi Promotor, grazie agli incentivi e al buon andamento della situazione economica generale, nell’intero 2007 le vendite di veicoli commerciali dovrebbero infatti superare il livello record di 258.553 unità raggiunto nel 2002 grazie alla Tremonti bis.