ANCORA POSITIVO IN MARZO IL MERCATO ITALIANO DELL’AUTO

Mentre la domanda di vetture personalizzate cresce con tassi sostenuti

Dopo la crescita dell’8,71% dei primi due mesi dell’anno il mercato automobilistico italiano chiuderà in positivo anche in marzo. L’anticipazione è stata fatta questa mattina dal Centro Studi Promotor nel corso della conferenza stampa di apertura di My Special Car Show, Salone dell’Auto Speciale e Sportiva, che è stato inaugurato oggi e che rimarrà aperto nel quartiere fieristico di Rimini fino a domenica 2 aprile.

Secondo il Centro Studi Promotor le immatricolazioni dovrebbero collocarsi intorno alle 247.000 unità contro le 231.500 del marzo dello scorso anno. Questo risultato si inserisce nell’andamento positivo che, come si è detto, si è chiaramente delineato nei primi due mesi del 2006 e che, secondo il Centro Studi Promotor, potrebbe portare il consuntivo delle immatricolazioni del primo trimestre 2006 non lontano dalle 700.000 unità con un incremento intorno al 7% sul primo trimestre 2005. Secondo il Centro Studi Promotor questo risultato è fortemente influenzato dal lancio di molti nuovi modelli soprattutto nei segmenti delle auto piccole e medie. La domanda continua comunque ad essere sostenuta dalla facilità e dalla convenienza dell’accesso al credito al consumo, mentre un impatto positivo sulla propensione all’acquisto di auto deriva anche da qualche, sia pur timido, segnale di recupero dell’economia italiana nel quadro della ripresa europea.

Il consuntivo del primo trimestre è quest’anno particolarmente importante perché i dati del secondo trimestre dell’anno saranno difficilmente confrontabili con quelli dello stesso periodo del 2005 per una serie di elementi di tipo contingente. I risultati del prossimo aprile saranno presumibilmente inferiori a quelli dell’aprile 2005 in quanto quest’anno nel mese vi saranno sia le elezioni che la Pasqua, mentre per quanto riguarda maggio e giugno i risultati del 2006 non saranno confrontabili con quelli del 2005 in quanto lo scorso anno il mercato risentì pesantemente dello sciopero delle bisarche in maggio, che determinò bassi volumi di immatricolazioni, e del recupero del fenomeno che determinò una forte crescita in giugno.

Dopo quello del primo trimestre il prossimo bilancio significativo sarà dunque quello del primo semestre in cui gli effetti dei fenomeni di cui si è detto potrebbero compensarsi. Secondo il Centro Studi Promotor il consuntivo a fine giugno potrebbe chiudersi intorno a 1.300.000 immatricolazioni con un incremento di circa il 6% che renderebbe altamente probabile la previsione di raggiungere a fine anno 2.330.000 immatricolazioni con una crescita sul 2005 del 4,5%.

In questo contesto positivo per il mercato automobilistico buone notizie vi sono anche per il mercato della personalizzazione dell’auto, che ha in My Special Car Show, inaugurato oggi a Rimini, il suo grande appuntamento espositivo annuale. Secondo il Centro Studi Promotor nel primo trimestre di quest’anno, anche per effetto del positivo andamento del mercato automobilistico complessivo, il settore della personalizzazione ha realizzato un giro d’affari di 408 milioni di euro con un incremento sullo stesso periodo dell’anno precedente del 13%. Questa forte crescita è dovuta soprattutto al più dinamico tra i tre comparti presenti da oggi a Rimini: quello del car audio e video/car entertainment, che ha realizzato nel trimestre un fatturato di 144 milioni di euro con una crescita del 30%, dovuta soprattutto al forte sviluppo delle vendite di navigatori in aftermarket. Meno dinamico, ma comunque in crescita nel primo trimestre, il settore delle gomme e dei cerchi con 146 milioni di giro d’affari e un incremento sul primo trimestre del 2005 del 5%. Soddisfacenti anche i risultati del settore del tuning, che, con 118 milioni di giro d’affari nel primo trimestre, cresce del 7%.

Per il settore del tuning le prospettive potrebbero farsi molto più interessanti se venissero finalmente rimossi gli ostacoli di carattere normativo alla personalizzazione dell’auto. Disponibilità in questo senso è stata manifestata nel corso del convegno di apertura di My Special Car Show dal sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Mauro del Bue.

Nel corso della conferenza stampa di apertura il Centro Studi Promotor ha fornito anche le stime sul mercato della personalizzazione dell’auto nel corso del 2005. Complessivamente il fatturato è stato di 1.204 milioni di euro con una crescita dell’11,57%. Questo giro d’affari è dovuto per 368 milioni al tuning (+5,14%), per 464 milioni ai cerchi e agli pneumatici (+3,11%) e per 372 milioni al car audio e video e car entertainment (+33,25%).