ANCORA IN CALO IL MERCATO EUROPEO DELL’AUTOMOBILE

Caduta in giugno per il mercato automobilistico europeo. Secondo i dati diffusi oggi dall’Acea nei 18 mercati dell’Europa occidentale si registra un calo delle immatricolazioni dell’8%, mentre il consuntivo del primo semestre chiude con una contrazione del 4,5%. Il calo di giugno segue una flessione della stessa entità verificatasi in maggio e conferma che la tendenza al peggioramento della domanda in Europa si è rafforzata.

Sui dati di giugno pesano le flessioni dei principali mercati con l’eccezione di quello tedesco, che fa invece registrare un incremento dell’1,8% che migliora il consuntivo del primo semestre (-3,9%), mentre accusa una flessione il mercato del Regno Unito (-3,7%) che nei primi cinque mesi dell’anno si era mantenuto in forte crescita.

Secondo il Centro Studi Promotor la domanda europea di autovetture è penalizzata dalla situazione non favorevole della congiuntura economica. Per quanto riguarda i prossimi mesi occorre tuttavia segnalare che il mercato italiano potrebbe migliorare per effetto degli incentivi recentemente adottati dal Governo. Inoltre,anche il risultato di giugno, a cui si è già accennato, del maggiore mercato del continente, cioè di quello tedesco, induce ad un cauto ottimismo.